Fondazione Italia Russia

La Fondazione “Centro per lo sviluppo dei rapporti Italia Russia” è stata costituita su iniziativa del Comune di Milano con il contributo di importanti enti, aziende ed istituzioni italiane.

La Fondazione “Centro per lo sviluppo dei rapporti Italia Russia” è a carattere nazionale ed ha il compito di favorire, coordinare e sviluppare il già ricco insieme di rapporti economico-culturali tra l’Italia da un lato e la Federazione Russa dall’altro. Le istituzioni russe, a cominciare dall’allora Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin, hanno espresso il proprio favore verso l’iniziativa e si sono impegnate a sostenerla.

Presidente della Fondazione “Centro per lo Sviluppo dei Rapporti Italia-Russia” è Rosario Alessandrello, oggi il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia ricopre la carica di Presidente Onorario e il Vice Presidente è Gianpietro Borghini. Della Fondazione fanno parte tutti quegli enti, aziende, persone fisiche e giuridiche che, condividendo gli stessi scopi, contribuiscono al suo sviluppo e rafforzamento nella prospettiva di sviluppare e consolidare i rapporti tra Italia e Russia.

La Fondazione”Centro per lo sviluppo dei rapporti Italia Russia” è stata inaugurata il 3 marzo 2002 alla presenza del Ministro degli Esteri della Federazione Russa Igor Sergheevich Ivanov, dell’allora Sindaco di Milano Gabriele Albertini e del Presidente Cavaliere del Lavoro Rosario Alessandrello.

La Fondazione “Centro per lo sviluppo dei rapporti Italia Russia è stata costituita su iniziativa del Comune di Milano, con il contributo di importanti enti, aziende ed istituzioni italiane, al fine di sviluppare, consolidare ed intensificare le relazioni bilaterali nei vari settori di attività. Essa persegue finalità educative, filantropiche, culturali, formative, ricreative, scientifiche, artistiche e dell’attualità politica e economica, nonché di promozione di studi, ricerche e approfondimenti culturali, economici e scientifici, al fine di favorire lo sviluppo dei rapporti tra l’Italia e la Russia. Per la realizzazione delle proprie finalità collabora con le altre organizzazioni esistenti, nazionali ed internazionali.

La Fondazione inoltre attraverso uno dei suoi Membri Fondatori, la Camera di Commercio Italo-Russa, promuove del partenariato tra le imprese italiane e russe. Possono far parte dellaFondazione tutti quegli enti, persone giuridiche e fisiche, aziende che condividendo gli stessi scopi desiderino contribuire al suo sviluppo e rafforzamento.

ll logo della Fondazione Italia Russia nasce dal manifesto de Il cuneo rosso rompe il cerchio bianco (1919) di El Lisickij, avanguardista russo. Lazar Markovich Lisickij (1890-1941), conosciuto anche come El Lisickij, pittore, architetto e teorico d’arte, fu una delle personalità più importanti dell’avanguardia russa. Con l’amico Kazimir Malevich lavorò e sperimentò i principi del suprematismo, sviluppando idee innovative per la realizzazione di un design applicato al “libro visivo-spaziale”, in netta rottura con la tradizione. Fu responsabile del laboratorio architettonico e di quello della grafica di stampa presso la Scuola Professionale Nazionale di Vitebsk, Bielorussia, presieduta da Mark Shagall. El Lisickij decorò molti libri, tra cui la famosa serie “Narrazione su 2 quadrati” e “Per la voce” di V. Majakovskij.

Fondazione “Centro per lo sviluppo dei rapporti Italia Russia”
Corso Sempione, 32/B 20154 Milano (Italy) Tel. +39 02 86996738 Fax +39 02 85910363
info@fondazione-italiarussia.it