L’ intervento del Direttore alla cerimonia di premiazione dei Laureati al Collegio Universitario Lamaro Pozzani

Cari Amici e Colleghi Cavalieri del Lavoro, Gentili Signore e Signori, cari Studenti,
è per me un onore e un piacere essere qui, davanti a voi, per esprimere agli studenti laureati di quest’anno, insieme al Presidente Antonio D’Amato e ai neo Cavalieri che festeggiamo oggi, le più calorose congratulazioni per l’importante traguardo raggiunto. Il riconoscimento che i nostri laureati ricevono oggi testimonia il valore del merito inteso nella sua accezione più profonda: ossia, l’impegno, la passione e la fatica spesi liberamente nello studio. Il loro lavoro, infatti, ha avuto come motore e come obiettivo l’interesse per le rispettive discipline, la loro volontà li ha guidati a dare il massimo e a raggiungere risultati superiori a quelli che sono normalmente richiesti per il conseguimento del titolo. Ai nostri studenti, infatti, che si impegnano al mantenimento di una media elevata e alla regolarità degli studi, chiediamo di partecipare ad un percorso formativo integrativo di eccellenza articolato in molteplici attività didattiche. Desidero ricordare, in particolare:

  • il corso a frequenza obbligatoria “Cultura per l’impresa – Cavaliere del Lavoro Gaetano Marzotto” che sostituisce le tradizionali lezioni di economia ed ha l’obiettivo di mettere a fuoco i principali punti di interconnessione fra le dinamiche del sistema economico e le più vaste esigenze di ordine sociale e culturale che maturano nel processo di integrazione europea;
  • i corsi di lingue e di informatica;
  • i seminari e gli incontri con personalità del mondo della politica e della cultura;
  • la rivista “Panorama per i Giovani”.

Accanto a queste iniziative stiamo costruendo, inoltre, una “rete” dei Collegi di eccellenza che abbiano gli stessi elementi distintivi del “Lamaro Pozzani”. E, in quest’ottica, si inseriscono le convenzioni sottoscritte con il Collegio Borromeo di Pavia e con il Collegio Superiore di Bologna. Abbiamo realizzato l’Annuario dei Laureati del Collegio Universitario “Lamaro Pozzani”, con l’intento di attivare una rete di relazioni, offrire uno spaccato sulla loro fisionomia culturale, educativa e lavorativa, oltre a documentare la validità dell’esperienza formativa maturata negli oltre 40 anni di attività del Collegio Universitario “Lamaro Pozzani” da più di 500 laureati. L’ appuntamento di oggi quindi segna per noi tutti un importante traguardo. Con la cerimonia odierna rinnoviamo infatti l’impegno comune a favore di una formazione di eccellenza basata sulla valorizzazione del merito, a sottolineare la consapevolezza che la risposta alla domanda di rinnovamento che è presente in modo forte nel Paese deve necessariamente passare attraverso la valorizzazione del merito e l’investimento nella conoscenza. E ciò significa dare impulso a quella mobilità sociale che è di per sé motore di cambiamento e di sviluppo, significa valorizzare chi è capace di migliorare, di porsi degli obiettivi e ottenere dei risultati, ma, soprattutto, concorrere a ricostruire la fiducia delle generazioni più giovani nelle istituzioni e nel sistema educativo, come generatori di opportunità secondo una logica basata su criteri oggettivi di valutazione dei risultati. Oggi, quindi, abbiamo diversi buoni motivi per focalizzare la nostra attenzione sull’eccellenza dei percorsi universitari, sul merito, sull’internazionalizzazione, e sul ruolo chiave che tutte queste leve devono assumere per spingere l’Italia ad essere realmente competitiva nello scenario globale. I 14 laureati che oggi andiamo a premiare testimoniano l’importanza del merito quale chiave per il successo e per l’affermazione negli studi e nel lavoro. Valori questi, comuni a noi Cavalieri del Lavoro e ai nostri studenti, che ci portano a credere che competitività e merito non siano inconciliabili con equità sociale e solidarietà e che sia nostro dovere costruire per i nostri giovani opportunità non inferiori a quelle che hanno offerto a noi le generazioni precedenti. A Voi tutti vanno, quindi, le nostre più vive congratulazioni per la realizzazione di un percorso di studio altamente qualificato che vi ha portato ad avere una visione unitaria del sistema economico, della società e del mondo imprenditoriale.

immagine ®2014 Collegio Universitario Lamaro Pozzani