Concluse le selezioni per il Collegio "Lamaro Pozzani"

Si sono concluse in questi giorni le prove di selezione per il Collegio universitario “Lamaro Pozzani”, la prestigiosa Istituzione formativa creata e finanziata dai Cavalieri del Lavoro che nei suoi 40 anni di vita ha contribuito, con oltre 500 laureati eccellenti, alla crescita della classe dirigente del nostro Paese.

Mi sembra interessante riportare in questa sede la relazione che il Direttore scientifico Prof. Stefano Semplici, responsabile delle procedure di valutazione, ha presentato al Consiglio Direttivo della Federazione, per informarlo dei risultati che vedono l’ammissione di 16 matricole per l’anno accademico 2014-2015.

Vorrei aggiungere che se guardare in avanti al futuro della società fa parte della nostra responsabilità, non meno che prestare attenzione ai problemi contingenti, le selezioni sono un osservatorio assai significativo del mondo giovanile, quello che diverrà il nostro futuro.

Di anno in anno constatiamo che, al di là di facili stereotipi sui giovani scoraggiati e abulici di fronte alle difficoltà, i numerosissimi candidati provenienti da tutte le regioni hanno affrontato le prove con grande entusiasmo, preparazione e impegno. In questo contesto la Lombardia, che pure ha una propria offerta universitaria assai consistente, non solo ha visto l’assegnazione di tre posti in Collegio, ma ha partecipato attivamente alla divulgazione dell’iniziativa con gli incontri di giovani e Professori con il Direttore del «Corriere della Sera» e a Palazzo Lombardia organizzati dal Gruppo regionale dei Cavalieri.

® immagine: Collegio Universitario "Lamaro Pozzani"