L’edizione di gennaio della fiera di oreficeria e gioielleria ha registrato 33mila

presenze. In calo i visitatori italiani, mentre crescono Cina, Russia e Stati Uniti.

VicenzaOro January, primo appuntamento della fiera veneta firmato Italian Exhibition Group (Ieg), società nata dall’integrazione tra Rimini Fiera e Fiera di Vicenza, archivia l’edizione 2017 registrando un sold- out degli spazi espositivi. I 9 padiglioni della fiera, che ha riproposto il format format VicenzaOro The Boutique Show, hanno accolto 1.500 brand provenienti dai distretti orafi italiani e da 36 Paesi. I sei giorni di manifestazione hanno visto l’ingresso di oltre 18.500 buyer, generando complessivamente oltre 33mila presenze, contro le 35mila di VicenzaOro January 2016. “I dati – si legge nella nota ufficiale – evidenziano una contrazione significativa delle presenze italiane rispetto alle altre edizioni del 2016, mentre sono aumentate le presenze di buyer esteri”. Ben rappresentate, a livello di visitatori, Repubblica Popolare Cinese, la Federazione Russa e le ex Repubbliche Sovietiche, così come i Paesi del Golfo Persico e gli Stati Uniti. “Quello di VicenzaOro January 2017 – ha dichiarato in un comunicato ufficiale Corrado Facco, direttore generale di Italian Exhibition Group – è un bilancio molto buono su tutti i fronti, per certi versi quasi inaspettato, viste le contrazioni della domanda globale di oro per la gioielleria che hanno connotato il 2016, in particolare in alcuni tra i principali Paesi di riferimento. A questa edizione abbiamo invece registrato un’ottima presenza di buyer stranieri e, in generale, un sentiment decisamente positivo dei nostri clienti”. La prossima edizione della fiera, in calendario dal 23 al 27 settembre prossimi, si svolgerà in concomitanza con la Fashion Week Milanese, in un’ottica di sistema tra mondo del Jewellery e mondo del Fashion. Importanti novità anche per l’appuntamento di Dubai, organizzato da DV Global Link, la joint venture tra Ieg e il Dubai World Trade Centre, spostato a novembre, dal 15 al 18, per intercettare l’alta stagione di vendite dell’area del Golfo, e che soprattutto si presenterà nel nuovo format VOD – Dubai International Jewellery Show, agli operatori professionali e un’altra al pubblico consumer in concomitanza con il Motorshow di Dubai.