ARTE: BRACCO, INVESTIRE IN CULTURA VALE PIU’ DI TANTO MARKETING

‘Un sostegno che fa parte della responsabilità sociale d’ impresa’

Roma, 8 gen. – (AdnKronos) – “Investire nell’ arte conviene”. Lo  sottolinea Diana Bracco, facendo con il ‘Corriere Economia’ un  bilancio dell’ impegno del gruppo nella cultura del Paese. “Siamo  molti soddisfatti, ad esempio, di aver sostenuto come Fondazione Bracco la mostra Dentro Caravaggio di Palazzo Reale a Milano con un contributo complessivo al progetto di 350 mila euro”.

“Se dobbiamo fare una stima degli investimenti messi in campo nel corso degli anni dalla Bracco per realizzare i 50 maggiori progetti  dell’ azienda o della Fondazione, sicuramente si superano i 20  milioni. E nei cinquant’ anni passati l’ Art bonus non esisteva nemmeno” sottolinea la Bracco. Il Bonus – aggiunge – è “una misura importantissima. Con un unico limite: l’ agevolazione riguarda solo l’impegno a favore del patrimonio artistico pubblico e non i beni gestiti da privati o da fondazioni come il Fai”

L’investimento nel patrimonio artistico – osserva – “vale più di molte operazioni di marketing. Ma non può essere un’ azione mordi e fuggi. Insomma, non basta solo versare una cifra, ci vuole continuità per legare l’ azienda al territorio”. “Perché il sostegno alla cultura – conclude – fa parte della responsabilità sociale d’ impresa”.