Nel primo trimestre dell’anno cresce l’export lombardo verso la Russia

Nel primo trimestre dell’anno, l’export lombardo verso la Russia è cresciuto del 5,2%. Lo dicono le analisi elaborate dalla Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza Lodi su dati Istat. A livello nazionale la Lombardia è anche la prima regione italiana in questo contesto, con quasi un terzo dell’export (il 29%), seguita da Emilia Romagna e Veneto.

a cura di Luca Rossi

Milano risulta essere la provincia dalla quale parte quasi la metà dell’export, per un valore di 244 milioni di euro e una crescita del 4% fatta registrare nei primi tre mesi del 2018. Seguono le provincie di Varese e Brescia con 58 milioni di fatturato, Monza Brianza con 36 milioni, Bergamo con 35 milioni, Mantova e Como con 22 milioni. In termini di performance di crescita è Varese, però, ad essere il territorio che registra il maggiore sviluppo, con oltre 62 punti percentuali.

I prodotti maggiormente esportati sono quelli legati alla moda che valgono 55 milioni, seguono i macchinari per 43 milioni, gli aeromobili e i veicoli spaziali per 31 milioni e i prodotti chimici per 29 milioni. Tra le prime venti categorie ci sono anche saponi, profumi, mobili, calzature, cioccolato, tè, caffè, piatti pronti e spezie.