Con l’obiettivo di creare un canale di comunicazione fra Università e Impresa che coinvolgesse attivamente i Cavalieri del Lavoro, il Gruppo Lombardo ha intrapreso il progetto di un corso dedicato agli studenti universitari, da proporre alle facoltà di Ingegneria ed Economia – ma anche aperto a studenti interessati provenienti da altre facoltà – sul tema “Imprenditorialità, industria e sviluppo”.

La proposta di corso, tesa a far nascere momenti di confronto/discussione tra accademici imprenditori e studenti, alterna momenti di teoria e di testimonianza mirata da parte di Cavalieri del lavoro sui temi dell’imprenditorialità, per incoraggiare un approccio multidisciplinare e sperimentare forme di didattica innovativa, oltre che incentivare lo scambio di esperienze tra il mondo degli imprenditori con posizioni riconosciute e consolidate, e giovani che si avvicinano al mondo del lavoro.

Il corso è stato proposto a tre università lombarde: Politecnico di Milano, Università di Pavia e Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Con le prime due università sono in progettazione per il 2019 due corsi “pilota”, cicli brevi di 5/6 incontri strutturati che prevedono intervento di un Docente, con una lezione che introduca i principali temi e tracci lo scenario nel quale si inserisce l’intervento di un Cavaliere del Lavoro. La testimonianza del Cavaliere del Lavoro è stata pensata in forma di intervista, proprio perché sia focalizzata sui temi specifici della lezione.

Il primo dei due corsi pilota, quello presso il Politecnico di Milano, è stato programmato per i primi mesi del 2019. È incardinato tra i corsi di Azione 2, ovvero un programma di didattica innovativa che offre ai partecipanti alcuni crediti formativi.

Nella primavera-estate 2019 sarà invece tenuto presso l’Università di Pavia, con modalità in via di definizione, ma sempre con il focus sulla testimonianza dei Cavalieri del Lavoro, posta all’interno di un percorso teorico e didattico guidato di volta in volta da Docenti di varie discipline.

Con Università Cattolica il corso dovrà essere in parte riprogettato, vista l’intenzione di aprirlo non soltanto agli studenti di Economia ma anche ad altri Corsi di Laurea in discipline umanistiche, che quindi presentano un differente background e necessitano di lezioni di inquadramento e chiavi di lettura ad hoc.