BREVETTI 2010

I CAVALIERI DEL LAVORO LOMBARDI NOMINATI NEL 2010

AURICCHIO Giandomenico; profilo
BERNASCONI Pierluigi; profilo
CLAVARINO Carlo; profilo
DE CENSI Giovanni; profilo

AURICCHIO GIANDOMENICO

AURICCHIONato a Parma nel 1957

Decreto del 31 maggio 2010

Brevetto n. 2654

Settore: Industria

Lombardia

Industria alimentare

È amministratore delegato della Gennaro Auricchio SpA, fondata nel 1877 e presidente e amministratore delegato di FOI (Formaggi Ovini Italiani) Srl costituita nel 1996. Inizia la sua attività imprenditoriale nell’azienda di famiglia, ancor prima di laurearsi in giurisprudenza, occupandosi dell’apertura della filiale negli Stati Uniti d’America consolidando la presenza sul mercato americano del marchio Auricchio. Nel 1992 è artefice dell’acquisizione delle quote della Auricchio possedute da un altro ramo della famiglia. Successivamente rileva la Ceccardi, produttrice di formaggi freschi, la divisione prodotti ovini di Locatelli, la divisione formaggi Gloria industrie alimentari, gli stabilimenti di Macomer e il marchio Locatelli per gli Stati Uniti. Recentemente ha rilevato la Giovanni Colombo, marchio storico per la produzione del gorgonzola molto noto anche all’estero, e il Caseificio Villa che produce mozzarella e formaggi freschi. Pone, inoltre, grande attenzione all’innovazione tecnologica adeguando costantemente gli impianti ai più innovativi sistemi di produzione, concentrati negli stabilimenti di Pieve San Giacomo (Cr), Scandiano (Re), Somma Vesuviana (Na), Macomer (Nu), Cava Manara (Pv), Erbusco (Bs). Particolare attenzione viene riservata al rispetto ambientale, e oggi gli stabilimenti del gruppo sono dotati di impianti di cogenerazione o di produzione fotovoltaica dell’energia. Oggi la Gennaro Auricchio SpA è una delle principali aziende casearie italiane ed esporta circa il 40% della propria produzione. Tra le altre cariche ricoperte, è presidente della Camera di Commercio di Cremona. È vice presidente di Unioncamere e di Unioncamere Lombardia. È vice presidente di Assocamerestero. È presidente del C.F.I. (Comitato Fiere Industria), membro del Consiglio Generale della Fondazione Fiera Internazionale di Milano, membro del Consiglio di Amministrazione di Crédit Agricole Leasing. È componente del Consiglio di Territorio di Lombardia di Unicredit SpA. È presidente del Consorzio Liutai “A. Stradivari” e consigliere della Fondazione “A. Stradivari Cremona – La Triennale”. Nel gennaio 2010 ha ricevuto il premio Leonardo Qualità Italia 2009. Nel maggio 2011 ha ricevuto il premio Guido Carli per il suo impegno in campo economico.

Amministratore Delegato della Gennaro Auricchio SpA; 
Presidente e Amministratore Delegato F.O.I. Srl; 
Presidente Camera di Commercio di Cremona
; Vice Presidente Unioncamere; 
Vice Presidente Assocamerestero

BERNASCONI GIANDOMENICO

BERNASCONINato a Milano nel 1954

Decreto del 31 maggio 2010

Brevetto n. 2658

Settore: Commercio, turismo e servizi

Lombardia

Grande distribuzione

È stato fondatore e amministratore delegato di Mediamarket SpA, la catena di elettronica di consumo che in Italia opera attraverso i brand Media World, Saturn e Media World Compra On Line. Sotto la sua guida, in 21 anni, Mediamarket ha conquistato una posizione di leadership nel mercato dell’elettronica di consumo, con 115 punti vendita, 7.500 collaboratori e un fatturato nel 2012 di oltre 2,3 miliardi di euro. Bernasconi lavora da trent’anni nel mondo del commercio. Dopo varie esperienze, nel 1989, su mandato del gruppo Metro, avvia l’apertura della catena Media Market in Italia. Nel 1991 inaugura il primo punto vendita Media World a Curno. Grazie alla sua capacità di anticipare le tendenze del mercato e di ideare un format distributivo unico, è riuscito a far crescere Mediamarket in termini di fatturato e di collaboratori. Ha introdotto in Italia per primo il concetto di “multicanalità”: ossia il cliente al centro. Attualmente è amministratore delegato del Gruppo Mercatone Uno, che con 125 punti vendita è l’azienda leader italiana nella distribuzione di arredamento, complementi, prodotti per la casa e gioielli. Nel 2009 riceve il Premio Nazionale per l’Innovazione, noto come il “Premio dei Premi”, dalle mani del Presidente della Repubblica per l’innovazione nella “multicanalità” nel settore del commercio, ovvero per aver realizzato un sistema di comunicazione integrato nella grande distribuzione di prodotti di consumo. Nel 2012 riceve L’Ambrogino d’oro, massima onorificenza al merito del Comune di Milano.

Amministratore Delegato Gruppo Mercatone Uno

Clavarino Carlo

CLAVARINONato a Genova nel 1960

Decreto del 31 maggio 2010

Brevetto n. 2662

Settore: Attività creditizia e assicurativa

Lombardia

Assicurazioni

È amministratore delegato di Aon Italia, la holding di partecipazione italiana del Gruppo Aon, primo broker assicurativo nel mondo. Si occupa di assicurazioni fin da quando aveva 22 anni. Nel 1982 entra nella Luigi Pratolongo SpA, società di brokeraggio genovese. La svolta professionale arriva nel 1991, quando la Nikols, fondata nel 1873, acquisisce la Pratolongo. I vertici della società gli affidano il compito di sviluppare il business in Spagna che sotto il suo controllo in 4 anni passa da 4 a 110 dipendenti. Nel 1995 costituisce la Nikols Portugal. Nominato nel 1996 amministratore delegato di Nikols Srl, nel 1997, dopo la joint venture tra Nikols e Sedgwick BV, diventa amministratore delegato di Nikols Sedgwick BV. Il 1° luglio 1999 il Gruppo Nikols Sedgwick viene ceduto al gigante assicurativo Aon, broker americano fondato da Patrick G. Ryan. È nominato country manager del gruppo Aon in Italia e amministratore delegato di Aon Italia SpA. In 10 anni, sotto la sua guida, Aon Italia conferma la leadership di mercato: gestisce i rischi delle più importanti imprese industriali e finanziarie oltre che di molti enti pubblici e garantisce le coperture assicurative di ospedali, comuni, aeroporti, grandi opere. Nel 2012 Aon Italia ha fatturato 167 milioni di euro, dando lavoro a 1.228 persone in 27 uffici dislocati su tutto il territorio nazionale. Dal 2000 membro dell’European Management Board di Aon, nel 2002 assume il controllo delle attività retail di Turchia, Malta e Grecia. Nel maggio 2006 è nominato presidente della Southern Europe Region (Grecia, Italia, Portogallo, Spagna e Turchia) e nel 2009 presidente di Aon in Middle East e di Aon in Russia. È vice presidente della Fondazione Milano per Expo 2015, membro del Consiglio di Amministrazione di Banca Esperia e presidente della Fondazione San Patrignano. Dal 2009 è console onorario di Norvegia a Milano. Nel 2006 ha ricevuto la laurea “ad honorem” in scienze sociali dall’Università dell’Aquila.

Amministratore Delegato Aon Italia SpA; 
Vice Presidente Fondazione Milano per Expo 2015
; Presidente Fondazione San Patrignano;

De censi giovanni

DECENSINato a Berbenno in Valtellina (Sondrio) nel 1938

Decreto del 31 maggio 2010

Brevetto n. 2664

Settore: Attività creditizia e assicurativa

Lombardia

Credito

Laureato in scienze politiche all’Università del Sacro Cuore di Milano, è presidente del Credito Valtellinese, capogruppo dell’omonimo Gruppo bancario nato nel 1982 e oggi di rilevanza nazionale con oltre 4.500 dipendenti. La sua carriera si è svolta tutta all’interno del Credito Valtellinese, di cui è stato vice direttore generale dal 1975, direttore generale dal 1981 al 1996 e quindi amministratore delegato fino al 2003, per poi essere eletto presidente. Fautore della peculiare missione e specificità delle banche popolari, di cui si è fatto portavoce anche in ambiti istituzionali, ha contribuito a radicare fortemente il Credito Valtellinese e le banche del Gruppo sui territori di riferimento con l’obiettivo primario di migliorare le condizioni economiche, sociali e culturali, in linea con il dettato statutario della capogruppo. Sotto la sua guida, il Gruppo Credito Valtellinese ha conosciuto uno sviluppo eccezionale, estendendo progressivamente la sua presenza dall’alta Lombardia al resto della regione, per raggiungere poi i mercati di Lazio, Toscana, Sicilia, Veneto, Piemonte, Trentino-Alto Adige, Marche, Umbria, Emilia-Romagna e Valle d’Aosta. Dal 1995 ricopre la carica di presidente dell’Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane. È vice presidente della Confederazione Internazionale delle Banche Popolari, di cui è stato presidente dal 1997 al 2000. È stato vice presidente dell’Associazione Bancaria Italiana dal 2006 al 2008.

Presidente Credito Valtellinese; 
Presidente Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane
; Vice Presidente Confederazione Internazionale delle Banche Popolari