BREVETTI 2013

Comunicato (31 maggio 2013)

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha firmato i decreti con i quali, su proposta del Ministro dello Sviluppo Economico, Flavio Zanonato, di concerto con il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Nunzia De Girolamo, sono stati nominati 25 Cavalieri del Lavoro.Ecco l’elenco completo degli insigniti, con l’indicazione, per ciascuno, del settore di attività e della provenienza territoriale: (in calce all’elenco, i profili dei sei Cavalieri del Lavoro del Gruppo Lombardo)

ALOIS Anna Artigianato Tessile Campania
APONTE Gianluigi Trasporti Marittimi Estero
BASAGNI Giovanni Industria dell’Abbigliamento Toscana
BONAZZI Giulio Industria Tessile Trentino Alto Adige
BONOMI Aldo Industria Meccanica Lombardia; profilo
BONZANO Piero Carlo Logistica Industriale Piemonte
D’AMICO Paolo Industria Armatoriale Lazio
d’AYALA VALVA Arturo Agricoltura Puglia
FARO Venerando Florovivaismo Sicilia
FAVA Enrico Industria Meccanica Emilia Romagna
FONTANA Nicoletta Industria dell’Arredamento Lombardia; profilo
GHEZZI Marta Industria Alimentare Toscana
MAGALDI Mario Industria Impiantistica Campania
MAINETTI Valter Servizi Immobiliari Lazio
MANES Vincenzo Industria Metallurgica Toscana; profilo
MARCHESINI Maurizio Industria Metalmeccanica Emilia Romagna
MICCICHE’ Gaetano Credito Lombardia; profilo
NALDI Teresa Alberghiero Campania
PASETTI Marco Industria Farmaceutica Lombardia; profilo
PEDROLLO Silvano Industria Metalmeccanica Veneto
RANDAZZO RANDAZZO Agostino Commercio Sicilia
RIZZANTE Mario Servizi per le Aziende Piemonte
SALERNO Ugo Servizi Liguria
SALINI Pietro Infrastrutture Lazio
SCAGLIA Mario Industria Meccanica Lombardia; profilo

Aldo BONOMI

Nato a Brescia nel 1951

Decreto del 31 maggio 2013

Brevetto n. 2733

Settore: Meccanica

È presidente e amministratore delegato del Gruppo Bonomi, specializzato nella produzione di componenti per l’idraulica e il riscaldamento, al quale fanno capo tre società: la Rubinetterie Bresciane Bonomi SpA, fondata a Gussago nel 1901 e oggi leader nella produzione di valvole, la Valpres Srl, con sede a Marcheno e specializzata in valvole a sfera in acciaio e in ghisa, e la Valbia Srl, operante a Brozzo e attiva nella produzione e distribuzione internazionale di attuatori elettrici e pneumatici. La provincia bresciana ospita il cuore dell’azienda, che vanta allo stesso tempo una forte proiezione internazionale, grazie a sedi commerciali in Germania, Inghilterra, India e Nordamerica. Complessivamente il Gruppo impiega 283 dipendenti. Il suo impegno nell’attività di famiglia comincia nel 1973, come dipendente presso le Rubinetterie Bresciane Bonomi, allora unica società esistente del Gruppo. Intuendo le potenzialità dell’azienda, ha operato un graduale ma costante ripensamento di tutte le attività, applicando una strategia che coniugasse la ricerca della qualità del prodotto con il contenimento dei costi. La riorganizzazione da lui guidata si è concretizzata nell’ottenimento di 11 brevetti e nell’ampliamento della produzione a componenti complementari a quelli del prodotto originario. Sono così nate le altre due società del Gruppo: nel 1978 la Valpres, nella quale è attualmente in corso un progetto di ampliamento del portafoglio prodotti nel settore “Oil&Gas”, e nel 1995 la Valbia. Dagli anni ’70 il Gruppo ha registrato un forte sviluppo a livello internazionale raggiungendo una quota del 50% di export sul fatturato. Impegnato anche a livello associativo, con l’Associazione Industriale Bresciana ha promosso la creazione di Assoenergia per ridurre il differenziale di costo con gli altri Paesi sull’acquisto di energia elettrica da parte delle imprese. Nominato vice presidente di Confindustria nel 2008, è stato riconfermato per il mandato successivo con l’obiettivo di proseguire il progetto “RetImpresa”, da lui ideato, con il quale è stato introdotto in Italia un nuovo strumento giuridico di aggregazione fra le imprese. Presidente dell’Automobil Club di Brescia dal 2009, ha riportato nella città lombarda la celebre manifestazione sportiva della “Mille Miglia”, dandole nuovo smalto e richiamando appassionati da tutto il mondo.

Nicoletta FONTANA

Nata a Milano nel 1948

Decreto del 31 maggio 2013

Brevetto n. 2737

Settore: Arredamento

È presidente e amministratore delegato di Regia Srl, affermata realtà nel mondo dell’arredo bagno. Ha cominciato a lavorare subito dopo aver conseguito il diploma tecnico commerciale, entrando a far parte nel 1970 dello staff commerciale di GEDY Srl, azienda della provincia di Varese che dalla distribuzione di articoli casalinghi era passata da pochi anni alla produzione di accessori per il bagno in legno, porcellana e resina. In questa impresa rimane per circa 18 anni, maturando una profonda conoscenza del settore e capacità organizzative che nel 1985 le valgono la nomina a direttore commerciale dell’azienda. Nel 1988 crea Regia Srl, in compartecipazione con altri soci, una scelta nata dal desiderio di avviare un’attività autonoma nella quale poter esprimere al meglio le qualità affinate nella precedente esperienza. Mossa dall’esigenza di rinnovare le proprie collezioni offrendo prodotti sempre al passo con i tempi, avvia una serie di investimenti in ricerca e sviluppo. Nascono così il Vetrofreddo, materiale setoso al tatto composto da resine e pigmenti vetrosi ed estremamente versatile nelle forme e nei colori, e il Vetroghiaccio, un’evoluzione del precedente, composto da resine di poliestere e pigmenti vetrosi particolarmente adatto per rifiniture lucide e per creare giochi cromatici. La ricerca di nuovi materiali viene condotta attraverso una stretta collaborazione con i designer e visite mirate a fiere, anche di altri settori, e tenendo conto inoltre dei suggerimenti che provengono da tutta l’area dei fornitori. Grazie alla specifica attenzione che è sempre stata posta alle novità del mondo del design, l’azienda – nella quale oggi lavorano 23 dipendenti – ha raccolto importanti riconoscimenti. Nel 2009 si è aggiudicata, ad esempio, il Design Plus Award per la vasca dalla forma ellittica “Jolie”, realizzata in resina colorata e trasparente e studiata per una collocazione a centro stanza. Negli anni, oltre all’offerta dei prodotti tradizionali per la sala da bagno (accessori, specchi, lavabi, sanitari in ceramica, rubinetterie), sono state sviluppate anche numerose collezioni di mobili dal design esclusivo, come ad esempio le collezioni Niki e Batik. Oggi i suoi prodotti vengono commercializzati in 1.500 negozi, presenti sia in Italia che all’estero in oltre 25 paesi. A livello nazionale è anche distributrice esclusiva dei complementi e accessori per il bagno del marchio Pom d’Or e dell’azienda Spirella, il più importante produttore europeo di tende per doccia, tappeti e telai per bagno. Nel corso della sua carriera, all’attività imprenditoriale ha affiancato anche l’impegno associativo. È stata infatti la fondatrice, nonché presidente per due mandati, dal 2002 al 2008, di Assobagno, l’associazione aderente a Federlegno Arredo che raccoglie le aziende del settore arredo bagno, contribuendo all’allargamento della base associativa. Grazie al suo costante impegno nel promuovere iniziative a favore della crescita del settore, è stata eletta nel 2002 vice presidente di Federlegno Arredo, entrando a far parte tre anni dopo della Giunta di Confindustria. È stata inoltre componente del Consiglio di Amministrazione di Cosmit, l’ente fieristico milanese che all’inizio degli anni Sessanta creò il Salone Internazionale del Mobile, ancora oggi una delle maggiori e più prestigiose rassegne internazionali dell’arredo.

Presidente e Amministratore Delegato Regia Srl

Enzo MANES

Nato a Venafro (Isernia) nel 1960

Decreto del 31 maggio 2013

Brevetto n. 2741

Settore: Industria

Laureato con lode in economia e commercio alla Luiss di Roma, dopo alcune esperienze anche internazionali nel campo della finanza d’impresa, nel 2003 costituisce la Intek e nel 2005 acquisisce il controllo del Gruppo SMI. È presidente e amministratore delegato di Intek Group SpA, holding con partecipazioni in diverse società di vari settori produttivi, finanziari e di servizi. La principale partecipazione è quella in KME AG, leader in Europa nella lavorazione e commercializzazione di prodotti e semilavorati in rame e leghe per i settori edilizio e industriale. Nel 2006, il cambio di ragione sociale in KME Group SpA. Nel 2007 viene costituita ErgyCapital SpA, operante nel settore delle energie rinnovabili, in particolare nel biogas e nella geotermia. Oggi il Gruppo opera con 13 stabilimenti, 12 in Europa e uno in Cina, impiegando complessivamente circa 6.000 addetti, dei quali oltre un migliaio in Italia. Nel 2012 il fatturato ha superato i 2,5 miliardi di euro. Alla fine del 2012 il processo di riorganizzazione culmina nella fusione per incorporazione di Intek SpA in KME Group SpA con la conseguente nuova denominazione di Intek Group SpA, operante in diversi settori, a cominciare dalla metallurgia con KME AG e dalle energie rinnovabili con ErgyCapital SpA. Con la partecipazione in I2 Capital SpA opera invece nel settore finanziario, gestendo fondi propri o di terzi in attività di private equity, real estate e crediti non performing. Attraverso la Cobra AT SpA è presente nel settore automobilistico, sia nell’ambito di servizi telematici per la prevenzione e la gestione dei rischi, sia nella ricerca, sviluppo e produzione di componenti elettronici ad alto contenuto tecnologico. È fortemente impegnato in numerose attività filantropiche e ha istituito nel 2003 la Fondazione Dynamo – Motore di Filantropia, di cui è presidente, con l’obiettivo di promuovere la nascita di imprese sociali autonome ed efficienti sotto il profilo economico. Ispirandosi al progetto “Hole in the Wall Camps” di matrice americana, nel 2007 ha creato il Dynamo Camp, una struttura totalmente gratuita nel cuore della Toscana specializzata nell’assistenza con “terapia ricreativa” a minori dai 7 anni in su, affetti da patologie gravi e/o croniche. Nei suoi spazi, ricavati dalla riconversione di un vecchio stabilimento e di una proprietà agricolo-forestale di KME, lo scorso anno sono stati ospitati 1.064 bambini e 283 familiari adulti. È inoltre l’unico componente italiano del Commitee Encouraging Corporate Philanthropy (CECP), forum internazionale con sede a New York che raggruppa i ceo e i presidenti delle maggiori multinazionali americane e non, impegnati in attività di corporate philanthropy. È consigliere di amministrazione della Fondazione Vita e della Fondazione Olivetti. Sotto la sua spinta nel 2008 è stata istituita presso l’Università Bocconi la prima cattedra dedicata alla social entrepreneurship. Dal 2009 è componente della Giunta di Assonime. Nel 2012 è stato insignito dell’onorificenza di Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Presidente e Amministratore Delegato Intek Group SpA
Presidente I2 Capital Partners SGR SpA
Presidente Fondazione Dynamo

Gaetano MICCICHÈ

Nato a Milano nel 1950

Decreto del 31 maggio 2013

Brevetto n.

Settore: Credito

Dal 2007 è amministratore delegato di Banca IMI, banca di investimento del Gruppo Intesa Sanpaolo, che ha sviluppato e consolidato nei rami dell’investment banking, del capital markets e della finanza strutturata, sui principali mercati nazionali e internazionali. Banca IMI opera con 700 professionisti attraverso gli uffici di Milano, Londra e, a New York, con la controllata Banca IMI Securities Corp. Dal 2010 è direttore generale di Intesa Sanpaolo, una delle più importanti banche europee tra le più attive nel sostegno alle strategie di crescita del sistema delle imprese, dal 2013 è membro del Consiglio di Gestione. Laureato in giurisprudenza, ha conseguito il Master in Business Administration alla SDA Bocconi (1985), con il “particolare” diploma di merito e nel 2008 ha ricevuto il Master Alumni Association, prestigioso riconoscimento alla carriera che l’Università Bocconi conferisce a quelle figure che si sono particolarmente distinte nell’attività professionale e sociale. Una delle principali caratteristiche distintive riguarda le diverse esperienze acquisite, a partire dagli anni ’70, nella Cassa Centrale di Risparmio delle Province Siciliane dove, avendo ricoperto tutte le funzioni con posizioni di responsabilità sempre crescenti, ha maturato una profonda conoscenza del mondo dell’intermediazione bancaria tradizionale; successivamente ha continuato la propria attività nel settore industriale, con ruoli apicali in società quotate in borsa, risolvendo importanti crisi attraverso la salvaguardia di aziende, riuscendo a difenderne i valori economici ed i livelli occupazionali quali: Rodriguez SpA (1989), società ai vertici mondiali della navigazione veloce, Gerolimich Unione Manifatture (1992), holding di partecipazione in diversi settori industriali, Santavaleria SpA (1996), holding di partecipazioni industriali nei settori chimica e vetro, Olcese SpA (1997), società leader nella produzione di filati. Nel 2002 viene chiamato da Banca Intesa e, come responsabile della Direzione Large Corporate e Investment Banking, mette a frutto l’esperienza maturata in precedenza contribuendo alla risoluzione di diverse crisi aziendali, al rilancio economico e patrimoniale di importanti gruppi industriali italiani, oggi affermati anche a livello internazionale, portando a conclusione le principali operazioni finanziarie degli ultimi anni. Attualmente fa parte del Consiglio di Amministrazione di Telecom Italia SpA, di Alitalia – Compagnia Aerea Italiana SpA, di Prada SpA e di Pirelli SpA. È inoltre consigliere di ABI – Associazione Bancaria Italiana, nonché componente del Comitato scientifico del Politecnico di Milano e membro del Consiglio di Sorveglianza della Fondazione Ricerca e Imprenditorialità. Ha ricoperto, anche in passato, incarichi di rilievo quali: consigliere di amministrazione di Edison SpA, di Borsa Italiana SpA, di 21 Investimenti SpA e di Nuovo Trasporto Viaggiatori – NTV SpA.

Amministratore Delegato Banca IMI
Direttore Generale e Membro del Consiglio di Gestione Intesa Sanpaolo SpA

Marco PASETTI

Nato a Milano nel 1938

Decreto del 31 maggio 2013

Brevetto n. 2745

Settore: Farmaceutica

Imprenditore di terza generazione, dal 1977 è amministratore unico di “Farmaceutici Dott. Ciccarelli”, azienda di famiglia specializzata in prodotti per la cura e l’igiene della persona, le cui origini risalgono a un piccolo laboratorio di Cupra Marittima, nella provincia di Ascoli Piceno, dove venivano preparati unguenti e creme seguendo antiche ricette. Laureatosi in farmacia a Pavia, entra nell’attività di famiglia nel 1964. Come responsabile della direzione tecnica gestisce la realizzazione di un nuovo stabilimento, dove tuttora ha sede l’azienda, e successivamente assume la guida dell’area Pubblicità e Comunicazione. Intuendo le potenzialità della televisione, investe risorse ed energie in campagne pubblicitarie di ampia diffusione. Il dentifricio “Pasta del Capitano”, uno dei suoi marchi più antichi la cui formula risale al 1905, approda così nella pubblicità di Carosello, conquistando su tutto il territorio nazionale una notorietà inaspettata per i tempi. Nominato direttore generale all’inizio degli anni Settanta, nel 1977 assume definitivamente la guida dell’azienda, portando avanti il processo di trasformazione da attività artigianale a impresa su scala industriale. Dal punto di vista strategico, accanto al canale “farmacia”, inizia la commercializzazione dei suoi prodotti anche attraverso il canale della grande distribuzione con una decisa politica di marchio. La cultura del rispetto per il consumatore resta un punto fermo della filosofia aziendale, rafforzata attraverso una ricca offerta di prodotti realizzati con ingredienti di origine naturale e proposti allo stesso tempo a un prezzo accessibile. La qualità dei prodotti viene inoltre assicurata dal rapporto costante con il mondo universitario, in collaborazione col quale l’imprenditore conduce progetti di ricerca per lo sviluppo di nuovi prodotti. Fra gli atenei coinvolti vi sono quelli di Catania, Ferrara, Pavia e Sassari. Negli anni Duemila, oltre al lancio di una nuova linea di prodotti con il marchio “L’Officinale del Dott. Ciccarelli”, ha perseguito una politica di investimenti per la sicurezza, l’efficientamento energetico e l’ammodernamento degli impianti, ma già dal 1996, ad esempio, l’azienda deteneva per i propri impianti la certificazione ISO 9001 Sistemi di Gestione per la Qualità. Risale invece all’anno successivo l’acquisizione dalla multinazionale Reckitt & Colmann del marchio Mantovani, storica azienda italiana del settore, che viene mantenuta per una decina di anni. Complessivamente la “Farmaceutici Dott. Ciccarelli” oggi occupa 68 dipendenti ed esporta in 45 paesi in tutto il mondo. Nel 2007, inoltre, ha istituito l’Osservatorio Cera di Cupra, un progetto finalizzato a monitorare e approfondire l’evoluzione del ruolo e dell’immagine femminili. Fino ad oggi questa iniziativa ha consentito l’erogazione di 18 borse di studio ad altrettante allieve meritevoli, grazie alla collaborazione con importanti atenei del Paese, fra i quali l’Università Cattolica di Milano, la Luiss di Roma, l’Istituto europeo di Design di Milano e le Università di Siena, Trento, Bologna e Bari. Dal 1996 al 1999 Pasetti è stato presidente di Unipro, l’associazione di Confindustria che fa capo a Federchimica e alla quale aderiscono i produttori di cosmetici e di profumi. In virtù di questo incarico ha fatto parte del Comitato di presidenza e della Giunta di Unipro fino al 2005. Il 7 dicembre 2013 gli viene consegnata dal Sindaco di Milano la prestigiosa medaglia d’oro di Benemerenza Civica, più semplicemente denominata “Ambrogino d’oro”.

Amministratore Unico Farmaceutici Dott. Ciccarelli SpA

Mario SCAGLIA

Nato a Bergamo nel 1934

Decreto del 31 maggio 2013

Brevetto n. 2751

Settore: Meccanica

È alla guida del Gruppo Scaglia, azienda di famiglia che produce e commercializza macchine, componentistica per la trasmissione del moto e sistemi elettronici e pneumatici per la movimentazione manuale di carichi in impianti industriali. Il Gruppo occupa 725 dipendenti per un fatturato consolidato di circa 110 milioni di euro, il 60% del quale realizzato grazie all’export attraverso le filiali di vendita distribuite tra Francia, Germania, Gran Bretagna, Spagna, Svizzera, Stati Uniti e Cina. L’impresa trae origine dall’attività avviata dall’avo Domenico nel 1838 a Brembilla, in provincia di Bergamo, per la produzione di pezzi torniti, pulegge e accessori per il settore tessile in legno. Dopo aver conseguito la laurea in ingegneria meccanica al Politecnico di Milano, nel 1960 entra nell’azienda di famiglia assumendo da subito la direzione della produzione e sviluppando parallelamente la parte commerciale. In occasione di una fiera internazionale negli Stati Uniti, nota un nuovo tipo di trasmissione a cinghia, brevettata e commercializzata da Goodyear. Intuendone le potenzialità di applicazione, conclude un accordo con l’azienda americana per vendere il prodotto in Italia e produrre le relative pulegge. A tale scopo nel 1967 fonda la S.I.T.-Società Italiana Trasmissioni SpA, che rappresenta il nucleo originario del Gruppo. Nominato amministratore delegato nel 1970 e presidente nel 1976, avvia un processo di espansione all’estero. Nei primi anni Settanta viene fondata la società Fogex SA in Francia e nel 1988 la società Dinamica SA in Spagna, delle quali ha ricoperto da subito la carica di amministratore delegato e oggi di presidente. A seguire sono state fondate le filiali in Germania, Svizzera e Stati Uniti, e da ultimo, nel 2004 in Cina. Nel 2002, grazie a una serie di investimenti in ricerca e innovazione, nasce la ELATECH Srl che comincia a produrre nastri e cinghie in poliuretano per applicazioni industriali, sostituendo la gomma tradizionale con il nuovo materiale più pulito ed ecologico. Grazie a una forte attenzione allo sviluppo tecnologico ha apportato significative innovazioni nella movimentazione manuale dei carichi, introducendo un nuovo sistema di ausilio da lui inventato e brevettato nel 1985. Si tratta del “Liftronic”, bilanciatore elettro-meccanico di carichi concepito per facilitare il lavoro del personale femminile allora impiegato in fabbrica e che rappresenta oggi uno dei prodotti di punta dell’azienda, con il 70% della produzione destinato ai mercati esteri. Da questa esperienza nasce nel 2004 Scaglia INDEVA SpA, le cui macchine rispondono alle specifiche esigenze di ciascun cliente secondo i più avanzati criteri ergonomici e di sicurezza e sono impiegate nei più diversi settori industriali, dall’automotive all’edilizia fino all’alimentare. Attivo anche in ambito associativo, ha fondato il Gruppo dei Giovani Imprenditori di Confindustria Bergamo. È stato inoltre sindaco del Comune di Brembilla dal 1975 al 1980. Presso l’istituto tecnico Turoldo di Zogno ha creato un laboratorio di meccanica intitolato al padre Camillo e ogni anno offre gratuitamente attività di formazione agli studenti della scuola. È appassionato di arte e dal 2000 è presidente della Galleria di Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo. In passato è stato anche presidente dell’Accademia di Carrara di Bergamo dal 1980 al 1993, nonché consigliere della Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente di Milano dal 1994 al 2000. Nel 2005 ha ricevuto il premio per l’innovazione tecnologica dalla Camera di Commercio di Bergamo.

Presidente S.I.T. – Società Italiana Trasmissioni SpA
Presidente SIT SpA
Presidente SIT Immobiliare SpA
Presidente Fogex SA
Presidente Dinamica SA
Presidente Galleria di Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo