I PRESIDENTI

Il vigente Statuto stabilisce che Il Presidente è eletto dall’Assemblea per un periodo di tre anni e alla scadenza può essere rieletto solamente una volta per un uguale periodo consecutivo. Il Presidente ha la rappresentanza legale del Gruppo, convoca l’Assemblea Ordinaria e Straordinaria. L’attuale Presidente è il Cav. Lav. Luigi Roth. Qui di seguito, i profili di tutti i Presidenti e i periodi in cui sono stati in carica.

LUIGI ROTH 2013 

NOMINATO NEL 2004

SETTORE COMMERCIO TURISMO, SERVIZI

BREVETTO N. 2509

È presidente di Terna SpA dal novembre 2005. È presidente di Alba Leasing dal maggio 2012. Siede nei Consigli di Amministrazione di Pirelli & C. SpA e di Autostrada Torino Milano SpA. Da giugno 2012 è presidente del Comitato editoriale di “Civiltà del Lavoro”, periodico della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro. Comincia la sua attività al Gruppo Pirelli, dopo la laurea in economia e commercio all’Università Bocconi nel 1964. Dieci anni dopo guida la Direzione Pianificazione della Metropolitana Milanese. Dal 1986 al 1993 è amministratore delegato della Finanziaria Ernesto Breda e dal 1993 al 2001 è presidente e amministratore delegato della Breda Costruzioni Ferroviarie. Dal 1996 sino a gennaio 1998 è presidente delle società Ferrovie Nord Milano e Ferrovie Nord Milano Esercizio. Da maggio 1998 fino a dicembre 2000 è amministratore delegato di Ansaldo Trasporti e institore del Settore Trasporti di Finmeccanica. Dal gennaio 2004 all’aprile 2007 è vice presidente di Cassa Depositi e Prestiti SpA. Da aprile 2009 ad aprile 2012 è presidente della Banca Popolare di Roma. Da novembre 2009 a dicembre 2011 è presidente del Consorzio Città della Salute e della Ricerca di Milano. Da maggio 2009 ad aprile 2012 è consigliere di Meliorbanca. Dal 2001 al 2009 ricopre anche la carica di presidente della Fondazione Fiera Milano. Dal 30 settembre 2013 è presidente del Gruppo Lombardo dei Cavalieri del Lavoro. Si distingue nell’impegno sociale, dove la sua esperienza manageriale è a disposizione di istituti come la Fondazione Menotti Tettamanti per lo studio e l’assistenza della leucemia infantile e la Caritas Ambrosiana. È Gentiluomo di Sua Santità Francesco. Presidente Terna SpA
, Presidente Gruppo Lombardo dei Cavalieri del Lavoro
, Presidente Comitato editoriale “Civiltà del Lavoro”.

ROSARIO ALESSANDRELLO 2007 – 2013

NOMINATO NEL 1997

SETTORE INDUSTRIA IMPIANTISTICA

BREVETTO N. 2329

Nel 1956 si laurea in ingegneria chimica industriale presso il Politecnico di Milano. Assunto nel 1958 da Edison, passa nel 1966 in Montedison, dove nel 1973 è nominato direttore generale tecnico e nel 1980 direttore generale della divisione ingegneria, Tecnimont. Nel 1983 diventa amministratore delegato di Tecnimont SpA, trasformata da divisione ingegneria a società operativa autonoma del Gruppo Montedison, e, nel 1986, ne assume la carica di presidente. È stato membro del Comitato strategico di Montedison e coordinatore degli investimenti del Gruppo per il Progetto Cina. Sotto la sua guida Tecnimont ha realizzato in tutto il mondo oltre 300 impianti industriali, utilizzando le tecnologie più avanzate. Ricopre questa carica fino al 25 ottobre 2005, quando è nominato presidente di Maire Tecnimont, dove rimane in questo ruolo fino all’aprile 2007. Da maggio 2007 ad aprile 2010 è presidente di Fisia Italimpianti SpA, società del Gruppo Impregilo. Attualmente è consulente di Camozzi Holding e presidente della loro consociata Innse Berardi Mosca. È inoltre presidente della società Cogip Holding. Per nomina del Ministero del Commercio Estero, è presidente, per parte italiana, del Comitato Imprenditori Italo-Russo all’interno del Consiglio di Cooperazione Italo-Russo. È presidente della Camera di Commercio Italo-Russa, della Camera di Commercio Italo-Iraniana, della Fondazione “Centro per lo sviluppo dei rapporti Italia-Russia” e vice presidente dell’Associazione Italia-Hong Kong. È stato presidente del Gruppo Lombardo dei Cavalieri del Lavoro dal 2007 al 2013. Nel 2001 è stato insignito del riconoscimento “Cittadino benemerito di Milano” dal Sindaco Gabriele Albertini e dell’«Ordine dell’Amicizia» dal Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin. Nel 2005 è stato insignito quale “Cittadino benemerito di Kazan” dal Presidente della Repubblica del Tatarstan. Nel 2009 è stato nominato “Commendatore della Repubblica Italiana” dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Presidente Cogip Holding
, Presidente Innse Berardi Mosca
, Presidente Camera di Commercio Italo-Russa
, Presidente Camera di Commercio Italo-Iraniana, 
Presidente Fondazione Centro per lo Sviluppo dei Rapporti Italia-Russia.

BENITO BENEDINI 2001 – 2007

NOMINATO NEL 1994

SETTORE INDUSTRIA

BREVETTO N. 2255

Ha iniziato a lavorare presso la Price Waterhouse & C. come auditor. Successivamente ha ricoperto incarichi di crescente responsabilità presso varie aziende, tra cui la Celene SpA (del Gruppo Union Carbide-Edison) e la Ficis Interchem (del Gruppo Inmont Corporation). Nel 1971 è stato nominato amministratore delegato del Gruppo Inmont in Italia e in Europa, in seguito è diventato presidente. Nel 1984 diviene Senior Vice President del Gruppo United Technologies Inc., con la responsabilità di tutte le società in Europa. Nel 1989 ha acquisito il Gruppo Colorama, leader italiano nel settore degli inchiostri da stampa, di cui facevano parte le Società Rotorama, Chip, Cremona Resine e Velac. All’inizio del 1992 ha realizzato un’operazione di joint venture con il Gruppo Total SA, effettuando la fusione del suo Gruppo con la società Coates Lorilleux. Nel 2000 entra nel settore delle telecomunicazioni e dell’Information Technology con la Technomind SpA, di proprietà del Gruppo. La Società opera sul mercato italiano e recentemente ha conferito il ramo d’azienda nella Società ITD International Trading Device, consolidando la sua presenza nel settore informatico. La ITD, la cui sede è a Milano, opera sui mercati nazionali con filiali a Roma e Avellino e sui mercati internazionali. Nel febbraio 2013 ne diviene presidente. Nel 2004 costituisce la Progetto Grano, della quale è attualmente presidente. La Progetto Grano SpA rileva, nel 2006, l’intero Gruppo Italgrani USA, operante nel settore della commercializzazione, dello stoccaggio, del trattamento e della macinazione di cereali, con 7 stabilimenti negli Stati Uniti. Il Gruppo è oggi riconosciuto quale leader incontrastato nel settore cerealicolo del grano duro sul mercato americano. Nel 2008 entra a far parte del Gruppo Benedini la HRA Consulting Srl, società di servizi e consulenza che opera nell’area amministrativa contabile e del diritto societario. È presidente di Cabefin SpA, la holding di famiglia. È stato membro del Consiglio di Gestione di Infrastrutture Lombarde SpA dal 2004 al 2013. È stato presidente di Federchimica dal 1993 al 1997 e di Assolombarda dal 1997 al 2001. Dal 2002 al 2009 è stato presidente di Fondimpresa. È componente del Consiglio Direttivo e membro di Giunta di Confindustria e di Assolombarda. È membro del Consiglio di Amministrazione dell’American Chamber of Commerce in Italy. È stato presidente della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro dal 2007 al 2013 e presidente del Gruppo Lombardo dal 2001 al 2007. Attualmente è presidente de Il Sole 24 Ore SpA e della Fondazione Ente Autonomo Fiera Internazionale di Milano. Nel dicembre 1999 ha ricevuto la medaglia d’oro di benemerenza civica dal Comune di Milano. Nell’ottobre 2000 gli viene conferito l’Honorary Commander of the Most Excellent Order of the British Empire. Presidente Il Sole 24 Ore SpA, 
Presidente Fondazione Ente Autonomo Fiera Internazionale di Milano, 
Presidente Cabefin SpA – Presidente Progetto Grano SpA
Presidente I.T.D. International Trading Device Srl
, Presidente Fondazione Centro di Cardiologia e Cardiochirurgia “Angelo De Gasperis – A.O. Niguarda Ca’ Granda.

FULVIO BRACCO 1983 – 2001

NOMINATO NEL 1963

SETTORE CHIMICO-FARMACEUTICA

BREVETTO N. 1528

Nasce nel 15 novembre 1909 a Neresine. Nel 1934 affianca il padre nella conduzione dell’Azienda. All’inizio degli anni ’50 nel nuovissimo stabilimento di Lambrate da lui voluto, realizza un’attività industriale completa dalla ricerca alla sintesi di materie prime alla produzione di specialità medicinali. Individua nei mezzi di contrasto per radiologia il settore privilegiato di produzione e di ricerca su cui puntare per lo sviluppo un settore altamente innovativo e specializzato e in seguito a questa scelta strategica l’azienda raggiunge una posizione di eccellenza a livello mondiale nel campo dei mezzi di contrasto per radiologia che poi con le tecnologie emergenti allarga alle altre modalità di imaging diagnostico. La continua crescita del Gruppo è stato il frutto della vision imprenditoriale che nella ricerca nell’innovazione e nell’internazionalizzazione ha visto i fattori vitali per la competitività. Presidente del Gruppo Lombardo per 18 anni, è stato nominato, nel 2001, Decano dell’Ordine al merito del lavoro.

EUGENIO RADICE FOSSATI 1970 – 1983

NOMINATO NEL 1965

SETTORE AGRICOLTURA COLTIVAZIONI VARIE

BREVETTO N. 1592

Laureato in ingegneria a Milano, si è prima dedicato all’insegnamento e alla libera professione. Dal secondo dopoguerra si è occupato delle aziende agricole familiari presso Milano e Pavia, portandole ad una notevole efficienza produttiva. Senza rinunciare alla sua vocazione agricola, si è dedicato inoltre ad attività in campo industriale, della ricostruzione edilizia e della finanza. Nel 1946 ha fondato, con altri soci, la Cementeria di Cassago. Impegnatosi nel campo industriale, è stato chiamato a far parte del consiglio di amministrazione di importanti aziende, tra cui Edison, Pirelli, Ledoga, Chatillon e Banca Lombarda. Presidente della Aedes e della Italiana Incendi, ha svolto anche una vasta attività nel campo delle assicurazioni e delle costruzioni. Ha fondato con altri la Cesame di Catania che, nel campo della ceramica, ha raggiunto in Italia una posizione di rilievo. Nel 1959 è stato nominato Presidente della Camera di Commercio di Milano. Si è prodigato anche nella pubblica assistenza e nell’ambito della istruzione professionale.

ALIGHIERIO DE MICHELI 1965 – 1970

NOMINATO NEL 1952

SETTORE INDUSTRIA TESSILE

BREVETTO N. 1230

Nato a Milano il 20 dicembre 1904

Entra giovanissimo nell’azienda paterna, una fabbrica di tessuti elastici, mentre frequenta la Facoltà di giurisprudenza presso l’Università di Milano

Assunta in prima persona la direzione dell’azienda, nel suo campo una delle maggiori in Europa, nel 1946 diventa Presidente dell’Assolombarda

Amministratore di numerose società industriali e bancarie (il Lanificio di Somma lombardo, il Cotonificio di Spoleto, la Banca di Credito Artigiano e il Banco di Sicilia), è presente anche in organizzazioni imprenditoriali europee come l’Unice e il Cife

Presidente della Pinacoteca di Brera e del Museo Poldi-Pezzoli. Membro dell’Istituto di politica internazionale e dell’Università Bocconi

GUIDO UCELLI DI NEMI 1955 – 1964

NOMINATO NEL 1921

SETTORE INDUSTRIA

BREVETTO N. 914

Laureatosi nel 1909 in ingegneria al Politecnico di Milano, nel 1915 assunse la direzione generale della Società Costruzioni Meccaniche Riva di Milano. Dieci anni più tardi fu anche nominato consigliere delegato e Direttore Generale della Società A. Calzoni di Bologna, di cui la Riva aveva assunto il controllo. Le due aziende erano affini e si interessavano alla costruzione di macchinari idraulici, quali turbine idrauliche, pompe centrifughe ed accessori per impianti idroelettrici. Gli stabilimenti Riva, che disponevano di una moderna sala sperimentale visitata spesso da esperti internazionali, realizzarono anche i più importanti impianti italiani per bonifiche, irrigazioni, acquedotti e bacini di carenaggio. Fu suo il merito di avere iniziato e diretto il recupero delle due navi romane ritrovate sul fondo del Lago di Nemi, offrendo gratuitamente tutti i macchinari necessari per le operazioni. Fu il principale fautore dell’istituzione del Museo della Scienza e della Tecnica di Milano, del cui consiglio di amministrazione fu Presidente.

ETTORE CONTI DI VERAMPIO 1952 – 1955 e ad interim 1964 – 1965

NOMINATO NEL 1921

SETTORE INDUSTRIA

BREVETTO N. 926

Laureatosi in ingegneria al Politecnico di Milano, fu uno dei pionieri delle applicazioni elettriche e dello sfruttamento delle forze idrauliche in Italia. Ancora giovane fondò la Società Clerici Conti, mirando a portare la corrente elettrica in zone di Milano ancora sfornite. Fu a capo di alcune tra le maggiori società industriali e finanziarie della prima metà del Novecento. Tra queste, la Società Imprese Elettriche Conti che costruì i grandiosi impianti del Toce e del Devero e costituì uno dei primi esempi dello sfruttamento integrale dei bacini imbriferi. Fondò altre importanti aziende, tra cui la Società idroelettrica ligure, l’Unione Esercizi elettrici, la Società elettrica Riviera di Ponente, la Società idroelettrica Piemontese. Fu alla guida di importanti enti industriali e finanziari italiani, tra i quali la Confindustria e l’Associazione tra le Società Italiane per Azioni. Per la sua profonda esperienza e competenza, nel 1919 fu nominato Senatore del Regno. Fu spesso chiamato a rappresentare l’Italia in importanti occasioni. A lui si deve il primo accordo italo sovietico e il trattato di commercio con il Giappone.

BENIAMINO DONZELLI DI MONTEVECCHIA 1939 – 1952

NOMINATO NEL 1921

SETTORE INDUSTRIA

BREVETTO N. 795

Iniziò la sua carriera di tecnico e di industriale a 20 anni. Lavorò prima presso le Cartiere Ambrogio Binda a Vaprio d’Adda e poi con la stessa ditta alla Cartiera di Conca Fallata. Qui vi rimase parecchi anni ricoprendo posti di responsabilità nei vari settori. Assunse in seguito la direzione delle Cartiere Rossi di Perale che in pochi mesi rammodernò, rendendoli pienamente funzionali. Successivamente lavorò in Francia, a Besançon, dove diresse l’importante Cartiera di Prés de Vaux. Qui perfezionò le proprie competenze sui procedimenti di grande produzione della carta e su quelli della pasta di legno meccanica e chimica. Tornò in Italia per assumere la direzione generale della Cartiera Valvassori Franco di Germagnano dove rimase a lungo. In seguito lavorò alla direzione delle Cartiere Binda portandole ad una perfezione tale da poter gareggiare con le migliori cartiere italiane ed estere. Fu Senatore del Regno, carica che ricoprì con onore e dedizione. In campo sociale, creò numerose istituzioni benefiche e per l’assistenza dei lavoratori.

SALMOIRAGHI ANGELO 1922 – 1939

NOMINATO NEL 1903

SETTORE INDUSTRIA

BREVETTO N. 110

Promotore e Fondatore del GRUPPO LOMABARDO

Nel 1866 con lo scoppio della terza guerra di indipendenza si arruolò giovanissimo nel Corpo Volontari Italiani di Giuseppe Garibaldi combattendo nella campagna in Trentino contro gli austriaci. Subito dopo essersi laureato al Politecnico di Milano sotto la guida di Ignazio Porro, entrò nella Filotecnica. Qui salì in breve a funzioni di responsabilità, fino ad acquisirne la proprietà, trasformando il nome della ditta in Filotecnica-Salmoiraghi. Sotto la sua guida la ditta si sviluppò notevolmente, fino ad acquisire un ruolo di primo piano tra i produttori di strumenti ottici e di precisione. Inoltre, fu la prima ditta a produrre macchine per cucire in Italia. Il suo ruolo divenne importante anche nella società civile e tra i colleghi del mondo dell’industria. Fu pertanto nominato presidente della Camera di Commercio di Milano. Nel 1901 divenne il primo presidente della neo-costituita Unioncamere. Dai primi anni del Novecento fu nominato Senatore.